SUNRISE: il progetto presentato dal Comune di Poggibonsi, capofila dei Comuni della Valdelsa, con il supporto tecnico di CSM e DID all’interno del bando per il Green Deal Europeo

La Valdelsa partecipa al bando del “Green Deal europeo”. I Comuni Valdelsani, con Poggibonsi capofila e con il coordinamento tecnico di CSM e DID, hanno ideato, progettato e presentato il progetto SUNRISE riguardante la creazione di una innovativa piattaforma sistemica territoriale focalizzata sull’economia circolare.

Il progetto parteciperà al bando promosso dalla Commissione Europea per progetti di ricerca e innovazione che affrontino la crisi climatica e contribuiscano a proteggere gli ecosistemi e la biodiversità peculiari in Europa. Il bando “Green Deal europeo” è finanziato dal grande progetto Horizon 2020 e si concentra sui seguenti parametri: accrescere l’ambizione in materia di clima, sfide transettoriali, energia pulita, economica e sicura, industria per un’economia circolare e pulita, edifici efficienti sotto il profilo energetico e delle risorse, mobilità sostenibile e intelligente, strategia “Dal produttore al consumatore”, biodiversità ed ecosistemi ambiente privo di sostanze tossiche e a inquinamento zero.

In questo contesto d’insieme descritto dalla Commissione Europea, il progetto SUNRISE si prefigge l’obiettivo di creare una Piattaforma sistemica in grado di innescare trasformazioni socio-tecniche rispettose dell’ambiente partendo dal principio di base della partnership pubblico privato per la progettazione di nuove strategie multidimensionali riguardanti il ​​sistema socio-economico locale.

Il progetto intende sviluppare una soluzione funzionale ad aumentare la circolarità nello specifico cluster territoriale della Valdelsa al fine di favorire transazioni, relazioni, dialogo e approcci sistemici tra i diversi attori, stimolando così un approccio a quintupla elica. SUNRISE risponde perfettamente all’esigenza di sviluppare un modello di circolarità che, prima ancora di essere una soluzione tecnica, sia una piattaforma di relazione tra pratiche circolari che tengono insieme livelli produttivi, sociali, politici, culturali, educativi.

Il concetto alla base della soluzione del cluster Valdelsa si basa su 3 pilastri chiave:  piattaforma sistemica, modelli di business circolari come linee guida per lo sviluppo dell’innovazione territoriale supportate da indicatori appositamente progettati e una serie di metodi da applicare trasversalmente a tutti i livelli di progetto e nella fase futura di implementazione con un coerente e efficace coinvolgimento della componente sociale.

Il cluster Valdelsa è un sistema socio-economico e ambientale composto da tutti gli attori rilevanti e stakeholder interessati, tutti rappresentati nel consorzio SUNRISE tra cui: le pubbliche amministrazioni, società di gestione delle utilities (ECOS, SA), rappresentanti del settore privato e delle imprese (dID, SGZ), società tecniche come esperti per il trasferimento tecnologico di metodi e strumenti per l’implementazione di processi di economia circolare (CSCP, Circularise per CEBM e blockchain; Educore e FUTOUR per processi partecipativi), intermediari finanziari (FMPS) e enti di ricerca (Enea, SSSA, UM, Unifi, Polito).

Il progetto SUNRISE è un primo chiaro e concreto segno di operatività congiunta sancita poco prima dell’inizio della pandemia dal grande convegno tenutosi al teatro Politeama che ha dato vita al progetto Valdelsa, l’insieme di istituzioni, aziende, professionisti legati dal comune intento di fare squadra in modo operativo per costruire importanti ponti di futuro per lo sviluppo socio economico del territorio.

Così commenta la presentazione del progetto David Bussagli, sindaco del Comune di Poggibonsi, capofila dei Comuni di Casole d’Elsa, Colle di Val D‘Elsa, Monteggioni, Radicondoli, San Gimignano. “Le Istituzioni e tutto il sistema Valdelsa si muovono in maniera compatta. Abbiamo promosso e sviluppato una progettualità importante e innovativa con cui ci candidiamo alle risorse al bando Green Deal. I temi sono quelli dell’economia circolare come ambito strategico per lo sviluppo sostenibile. In una fase complessa come quella attuale lavoriamo insieme per costruire il rilancio del nostro territorio anche attraverso un impegno progettuale che ci consenta di cogliere le sfide che saranno sostenute da programmi europei, ordinari e straordinari. Servono metodo, coesione sugli obiettivi, idee, competenze e visione lunga per candidarsi a cogliere questa e altre opportunità per lo sviluppo socio economico del territorio”.

Soddisfazione anche per il Presidente di CSM Piero Pii: “ SUNRISE è la chiara testimonianza che il Progetto Valdelsa è partito con il piede giusto e non si è fermato per la pandemia, anzi siamo ancora più convinti che vista la crisi economica e sociale che stiamo attraversando dobbiamo ancora di più procedere uniti verso mete comuni da raggiungere con le idee, gli sforzi, la volontà congiunta di tutti gli attori del nostro territorio sia del mondo istituzionale che aziendale. Il progetto è estremamente innovativo ed il suo sviluppo segnerebbe un traguardo fondamentale per i territori coinvolti”.



Lascia un commento